Un approccio scientifico...

L'alimentazione intuitiva è un insieme di competenze e di strumenti che ti consentirà di affrancarti dalle regole esterne che pilotano la tua alimentazione (diete, influenze educative, ecc.). Imparerai a fidarti di te, del tuo corpo e tornerai a mangiare in base ai tuoi segnali interni di fame, di appagamento e di sazietà.L'alimentazione intuitiva è una terapia completa che non riguarda tanto cosa mangi quanto il rapporto che hai con quello che mangi. In altre parole, l'alimentazione intuitiva non è un modo di mangiare, ma un modo di pensare.

Le diete dimagranti:

risultano inefficaci... 

... nel lungo termine. Il 96% di chi intraprende una dieta riprende tutto il peso perso entro due anni.

danneggiano l'autostima...

...per via degli inevitabili fallimenti nei tentativi di perdere peso in modo definitivo.

possono instaurare...

... o amplificare dei disturbi dell'alimentazione.

Un approccio alternativo...

L'alimentazione intuitiva ti aiuterà a rompere il circolo vizioso della privazione. Uno degli obiettivi principali consisterà nel  ripristinare i processi fisiologici di regolazione dell'alimentazione che ti consentiranno di ritrovare e di mantenere nel tempo il tuo peso naturale. Questo cammino percorrerà tre binari paralleli:

Trattare la
privazione mentale

ovvero ricominciare a mangiare di tutto senza nessun senso di colpa, riscoprendo le proprie sensazioni alimentari.

Gestire le
proprie emozioni

in modo da diminuire l'impulsività alimentare, imparando anche a confortarsi con il cibo in modo funzionale.

Promuovere l'accettazione

del proprio corpo e della propria persona. Ciò non significa rassegnarsi bensì accogliere in modo benevolo ciò che ci crea disagio.

"L'alimentazione intuitiva non è tanto un modo di mangiare quanto un modo di pensare".